Partecipa a ComunicaCity

Sei interessato a far aderire il tuo comune o il tuo ente a ComunicaCity?

Compila il modulo qui di seguito, e ti ricontatteremo subito per maggiori dettagli.

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

Il tuo ruolo (richiesto)

L'ente che rappresenti (richiesto)

Provincia (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Domande frequenti / Info utili

Si, ComunicaCity è un servizio a pagamento. Sappiamo che esistono sul mercato diverse soluzioni, anche gratuite o open source, sistemi di messaggistica come WhatsApp o Telegram, ma il nostro scopo è fornire agli enti pubblici italiani uno strumento realizzato ad hoc per tutte le esigenze che può avere una pubblica amministrazione, fornire un mezzo sempre aggiornato e funzionante su tutte le principali piattaforme mobili e i sistemi operativi, evolversi nel tempo con nuove funzionalità e moduli, e per questo occorre un team di sviluppo composto da professionisti, sviluppatori software, esperti di comunicazione, con costi elevati, per non parlare di una infrastruttura server sicura, come il cloud Azure di Microsoft, che garantisce affidabilità, scalabilità e continuità nel tempo.
ComunicaCity si può acquistare tramite MEPA, tramite ANCITEL di cui siamo partner ufficiale, oppure tramite affidamento diretto dietro formalizzazione dell’offerta commerciale, che il nostro ufficio vendite invia al protocollo del tuo Comune via PEC.

I costi variano in base al numero di abitanti del Comune, a partire da poche centinaia di euro all’anno.

Assolutamente si! Molti dei nostri Comuni hanno aderito a ComunicaCity utilizzando fondi di bandi per la raccolta differenziata, oppure per attività culturali ed eventi, per la pubblica sicurezza e l’ordine pubblico …. la trasversalità di ComunicaCity è uno dei principali punti di forza che contraddistinguono la nostra applicazione, e ti permette di attingere a fondi da qualsiasi settore del Comune, o da tantissimi bandi sia provinciali, che regionali.
Si, permettiamo ai Comuni di richiedere una sponsorizzazione a aziende private o privatizzate, come ad esempio le aziende che si occupano del servizio rifiuti nei comuni, oppure le aziende che gestiscono il servizio idrico, di sponsorizzare una parte o tutto, del servizio ComunicaCity ai propri Comuni. Sulla app non passeranno mai messaggi pubblicitari per gli utenti, ma nella sezione info utili del Comune verrà dedicato uno spazio di ringraziamento per le aziende che aiuteranno l’ente a pagare lo strumento.
Assolutamente no! Il costo di ComunicaCity rientra sempre nelle soglie di acquisto diretto per l’ente, tramite procedura di affidamento diretto (artt. 57 e 125 del Codice degli appalti, D. Lgs 163/2006).
Per i comuni con meno di 5.000 abitanti basta un atto del sindaco o assessore di riferimento, per i comuni con più di 5.000 abitanti occorre un atto di giunta con delibera e determina di affidamento.